IL FABBRICANTE DI TEGLIE tra sacro e profano di Montetiffi

Il masso su cui sorge Montetiffi degrada sino al Torrente Uso e un sentiero scavato nella roccia collega il borgo al corso d’acqua. Qui l’Uso ha angoli di rara bellezza: alberi secolari, essenze protette, piccole sorgenti, il letto di roccia eroso dal lavorio dell’acqua nel corso di milioni di anni, cascatelle laghetti e le cosidette “marmitte dei giganti”. In quest’area si trovano i ruderi di un antico mulino ed il neo- recuperato Ponte Romanico, strutturato ad arco a tutto sesto, punto antico di collegamento tra le alte terre di Romagna ed il Montefeltro. Il borgo deve la sua fama anche alla plurisecolare produzione di teglie per la cottura della piadina. Montetiffi infatti è il paese delle teglie e dei tegliai, conosciuto in ogni angolo di Romagna.

La famiglia Camilletti-Reali, il cui laboratorio si trova a Ville Montetiffi, continua l’arte di far teglie, usando ancora le tecniche ed i materiali tradizionali espandendo il loro sapere a livello internazionale.
Sosta al Fornaccio di Montetiffi dove le farine vengono macinate a pietra, il pane prodotto con lievito madre e cotto a forno a legna secondo procedure tradizionali come insegnano gli abitanti del luogo.

INFO E CONTATTI (Prenotazioni valide per minimo 10 persone):
FRIGERIO VIAGGI SRL – Katia Mastroeni –  Travel Planner
Tel 333 25 85 380 tp.mastroeni@frigerioviaggi.com  – www.katiamastroeni.com

Condividi su: